Virtù d’amore. Pittura Nuziale nel Quattrocento Fiorentino

Virtù d’amore. Pittura Nuziale nel Quattrocento Fiorentino

11:53 11 giugno in News

foto__1721_2765.phtml8 GIUGNO – 1 NOVEMBRE 2010
Una doppia sede per una mostra che rievoca, attraverso l’esposizione di oltre 40 pregevoli tavole del Quattrocento, la vita coniugale nel Rinascimento. Dall’8 giugno al 1 novembre al Museo Horne e alla Galleria dell’Accademia Virtù d’amore. Pittura Nuziale nel Quattrocento Fiorentino.

I ruoli nella coppia e in particolare il ruolo femminile in ambito domestico, gli atteggiamenti e la condotta esemplare che si raccomandavano come indispensabili virtù, virtù d’amore, appunto sono il tema di questa pregevole doppia esposizione che coinvolge la Galleria dell’Accademia e il Museo Horne di Firenze, dall’8 giugno al 1 novembre. Queste tavole dipinte erano nate come parti di sontuosi arredi – cassoni, spalliere, letti – delle case fiorentine del Quattrocento e in esse si celebrano il matrimonio e la stirpe, le virtù civiche e coniugali; commissionate in occasione delle nozze, erano destinate ad arredare soprattutto la camera degli sposi, fulcro della vita coniugale privata e pubblica. La pittura da camera aveva la fondamentale funzione di trasmettere, attraverso le storie rappresentate, messaggi di monito e incitamento verso una condotta ritenuta esemplare per la coppia; tale aspetto, che la mostra mira a portare alla luce, ci aiuta oggi a mettere a fuoco un punto cardine della civiltà fiorentina del Quattrocento: le virtù d’amore dovevano sottostare a leggi non legate ai sentimenti, ma piuttosto inerenti la compagine sociale. Le storie illustrate narrano i passaggi del rituale di nozze, dallo
sfarzo del banchetto matrimoniale al momento dello scambio degli anelli fra gli sposi, episodi questi del lungo e complesso iter matrimoniale che prevedeva una serie di elaborati contatti e contratti, non tutti proprio attinenti al concetto d’amore.

La mostra è promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Toscana, la Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze con la Galleria dell’Accademia, Firenze Musei e l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze.
Sedi:
Galleria dell’Accademia
Via Ricasoli, 58-60, Firenze
Museo Horne
Via de’Benci 6, Firenze

Orari:
Galleria dell’Accademia
Martedì – Domenica ore 8.15 – 18.50; la biglietteria chiude alle 18.20
Chiuso il lunedì
Dal 1 luglio al 30 settembre ogni giovedì apertura della mostra dalle 19.00 alle 22.00 con ingresso gratuito
Dal 6 luglio al 28 settembre ogni martedì apertura del museo e della mostra dalle 19.00 alle 21.00 con ingresso a pagamento
Museo Horne
Lunedì – Sabato 9.00 – 13.00. Chiuso Domenica e festivi

Informazioni e prenotazioni:
Firenze Musei Tel. 055. 294883
La prenotazione per i gruppi scolastici è gratuita ed obbligatoria