Un mare d’Arte

arte mare

Un mare d’Arte

14:00 28 luglio in Kids, News

Siete al mare nella meravigliosa costa toscana? Avete bisogno di una pausa rinfrescante da onde e ombrelloni? Ecco 8 musei da non perdere a due passi dalla spiaggia!

Nel comune di Grosseto vi consigliamo una visita a:

  • Giardino dei Tarocchi – Capalbio
    Il sogno a Niki de Saint Phalle: enormi sculture abitabili guadagnano spazio fra la macchia mediterranea, aggrappate ad un declivio collinare reso concavo da una cava dismessa.
    La cittadella multicolore, omaggio in parte a Gaudì e al Sacro Bosco di Bomarzo, vi si adagia grazie alle ingegneristiche capacità visionarie di Jean Tinguely che ne ha realizzato l’intrigato scheletro metallico poi cementificato. La si raggiunge dopo aver varcato l’ingresso disegnato daMario Botta.
  • Pinacoteca Civica di Follonica
    Ubicata dal 1995 nei locali dell’ex Casa del Popolo, esempio di architettura tardo liberty risalente al 1922-1923, ospita nelle stanze al primo piano opere di artisti follonichesi come Walter Sabatelli ed Evrio Cicalini, alcune donazioni con opere di Faraoni, Bueno, incisioni di Guttuso, Dalì, Picasso.

Nel comune di Livorno:

  • Museo Civico Giovanni Fattori – Livorno
    Una raccolta, incentrata sull’arte livornese e toscana tra ‘800 e prima metà del ‘900, si sviluppa cronologicamente dal secondo piano, con i grandi quadri di Giovanni Fattori e di altri pittori Macchiaioli (Silvestro Lega, Telemaco Signorini, Vincenzo Cabianca, Giovanni Boldini).
  • Pinacoteca Carlo Servolini – Collesalvetti
    Inaugurata nel 2006, la pinacoteca è dedicata alla figura di Carlo Servolini(1876-1948), pittore e incisore di origine livornese, le cui acqueforti accolgono il visitatore nella prima sala.

Nel comune di Pisa:

  • Museo Consortini – Volterra
    Fuori dalle mura della città, davanti alla chiesa di San Giusto e Clemente, è allestito un museo dedicato all’artista volterrano Raffaello Consortini. Sistemate al piano terreno della palazzina in cui lo scultore aveva vissuto, sono visibili sculture in bronzo, in terracotta, in legno e in pietra, ma anche alcuni pezzi archeologici che facevano parte della sua collezione.
  • Palazzo Blu – Pisa
    Ospita al secondo piano una ricca collezione incentrata sull’arte pisana dal medioevo ad oggi.
    Della collezione fanno parte opere di artisti novecenteschi, pisani di nascita o di adozione, spesso proposti al pubblico in piccole mostre temporanee cui sono dedicate le tre ultime sale del percorso di visita.

Nel comune di Lucca:

  • Museo Ugo Guidi – Forte dei Marmi
    A Vittoria Apuana, a un passo dal Caffè Roma Quarto Platano, dove artisti e letterati si incontravano nei lunghi pomeriggi estivi, si trova la casa studio di Ugo Guidi (1912-1977), scultore fortemarmino, allievo di Arturo Dazzi. I figli Vittorio e Fabrizio hanno lasciato intatto l’atelier, gli scaffali gremiti di bozzetti, opere, disegni, studi preparatori, libri e fotografie, trespoli e manifesti, e ne hanno fatto un piccolo museo di indubbio fascino.
  • Villa Museo Giacomo Puccini – Torre del lago
    La villa di Puccini a Torre del Lago, ancora oggi appartenente alla famiglia, è una vera e propria casa museo. Infatti qui si conservano i fucili da caccia, i manoscritti e, nel salone, il pianoforte del maestro. Giacomo Puccini l’aveva comprata nel 1899 ma l’edificio preesistente venne completamente distrutto e ricostruito secondo un progetto frutto della collaborazione tra Puccini, De Servi, Nomellini, Galileo Chini e l’architetto Vincenzo Pilotti.