Il paradigma di Ercole nell’arte classica

Il paradigma di Ercole nell’arte classica

13:47 11 ottobre in News

foto__1840_3102.phtml
15 OTTOBRE 2011 – 30 GENNAIO 2012
A 500 anni dalla nascita di Bartolomeo Ammannati, appena terminata la mostra monografica dedicatagli al Museo del Bargello, una nuova piccola ma intensa esposizione dedicata al rientro alla sua collocazione abituale della statua di Ercole.

L’Area Museale di Castello, già protagonista dell’evento PGM Per Ville e per Giardini. Sorprese d’arte e archeologia alle porte di Firenze (17 GIUGNO – 14 NOVEMBRE 207), torna a celebrare le meraviglie del territorio con questa piccola e colta esposizione curata da Mirella Branca e Fabrizio Paolucci.
La mostra, incentrata sul gruppo bronzeo della Fontana grande del giardino di Castello (appena rientrato dall’esposizione che il Museo del Bargello ha dedicato a Bartolomeo Ammannati nel cinquecentesimo anno dalla sua nascita), è dedicata dedicata ai riferimenti culturali di cui è densa questa scultura, particolarmente allo studio dell’antico osservato in relazione all’iconografia di Ercole.

La Mostra è anche l’occasione di sottolineare la forza che può scaturire dalle sinergie tra le realtà museali dell’area di Castello, in questo caso i luoghi medicei delle ville di Castello e Petraia e della villa Corsini, individuata come luogo espositivo archeologico, nuclei con una diversa storia alle spalle ma oggi ambedue musei statali aperti al pubblico.

INFO
Il paradigma di Ercole nell’arte classica
dal 15 ottobre 2011 al 30 gennaio 2012
Orari di visita: da lunedì a domenica ore 8,15- 16, 30 (nei mesi ottobre, novembre, dicembre, gennaio)
L’ultima entrata è consentita un’ora prima dell’orario di chiusura.
Gli ambienti della villa sono accessibili con visite accompagnate ogni 45 minuti a partire dalle 8,30. Chiusura secondo e terzo lunedì del mese, Natale, Capodanno.
Ingresso: gratuito
055 452691