Helmut Newton a San Gimignano

Helmut Newton a San Gimignano

Helmut Newton a San Gimignano

08:20 27 Maggio in Primo Piano

Fino al 1 Settembre 2019 uno dei fotografi più importanti e famosi al mondo sarà esposto all’ombra delle splendide torri di San Gimignano, in una grande retrospettiva presenta 60 scatti che restituiscono una panoramica, la più ampia ed esaustiva possibile, della lunga carriera di Helmut Newton.

Idealmente ad aprire la mostra dedicata a Helmut Newton è il celebre ritratto di Andy Wharol, realizzato nel 1974 per Vogue Uomo, così prende il via il percorso dedicato al celebre fotografo alla Galleria d’arte Moderna e Contemporanea di San Gimignano, a cura di  Matthias Harder, curatore della Helmut Newton Foundation di Berlino.

Helmut Newton  è uno dei fotografi più importanti e celebrati al mondo. Sin dall’inizio della sua carriera è riuscito a circondarsi di personaggi importanti dell’editoria che hanno apprezzato i suoi concetti visivi. Il risultato è un corpus di opere che, trascendendo i generi, ha raggiunto un pubblico numerosissimo di persone soprattutto attraverso riviste di moda.

La sua fotografia ha superato gli approcci narrativi tradizionali e si è intrisa di lussuosa eleganza e sottile seduzione, oltre che di interessanti riferimenti culturali e di un sorprendente senso dell’umorismo.

Le donne sono al centro del suo universo, consacrando, con la sua arte, personalità del calibro di Paloma Picasso, Ornella Muti, Catherine Deneuve e Carla Bruni, solo per citarne alcune.

Il senso estetico di Newton è riscontrabile in tutti gli aspetti del suo lavoro, ma è in particolare nella moda, nella ritrattistica e nella fotografia di nudo dove raggiunge vette inarrivabili.

Durante la sua permanenza a Parigi, negli anni ’70 e ’80, Newton affina il suo stile, sfidando scherzosamente le convenzioni e i tabù. In questo periodo la fotografia di moda comincia ad attirare un pubblico sempre più ampio – aumentando la popolarità di libri fotografici e mostre sull’argomento – resa ancora più attraente dalla partecipazione di influenti fotografi come Richard Avedon, Irving Penn, William Klein e lo stesso Helmut Newton e dalle loro originalissime interpretazioni.

Dalla metà degli anni Ottanta i lavori di Newton subiscono un cambiamento: le fotografie cominciano a prendere la forma di una vera e propria narrazione fotografica. Tra i lavori più rappresentativi di narrativa visuale: le campagne in bianco e nero per Villeroy & Boch (1985), una serie di fotografie a colori con Monica Bellucci per Blumarine (1998) e diversi scatti per un calendario di riviste sportive (2002), dove giovani donne vestite in bikini non sono raffigurate in spiaggia ma nel deserto.

Info

“Helmut Newton. San Gimignano”
fino al 1° settembre 2019
San Gimignano – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea
Via Folgore, 11
Orari? 10.00 – 19.30