Cimabue, Cenni di Pepi, detto.(Firenze, notizie 1272-1302)

Cimabue, Cenni di Pepi, detto.(Firenze, notizie 1272-1302)

12:33 16 maggio in

Pittore italiano che ha dato volume, spessore e drammaticità ai modelli della tradizione tardobizantina, rappresentò «quasi prima cagione della novazione della pittura» (Vasari, Vite) da Giotto in poi. Ha operato a Roma, Pisa, Assisi e Firenze con mirabili opere in mosaico, affresco e pittura su legno.
Scarsi sono i documenti sull’autore e sulla sua opera, della quale si ricordano i numerosi croci?ssi; tra questi il Cristo della chiesa di San Domenico ad Arezzo (1265-1268 ca.) e la Croci?ssione affrescata nel transetto della basilica superiore di Assisi.