Ascensione

Ascensione

06:50 19 maggio in

Nei Vangeli di Marco e Luca e negli Atti degli Apostoli si racconta che, quaranta giorni dopo la Resurrezione, Cristo apparve agli Apostoli e salì al cielo, avvolto in una nube, mentre si trovava presso il monte degli Ulivi. Nell’arte bizantina la ?gura di Cristo veniva rappresentata frontalmente, inscritta in una mandorla sorretta o costituita da angeli. Nell’arte romanica e in quella gotica la stessa immagine, raccolta in una mandorla, era invece spesso ef?giata di pro?lo, quasi a suggerire l’ideale percorso di ascesa al cielo. Una terza versione del soggetto mostrava Gesù completamente avvolto dalle nuvole, lasciando visibili soltanto i piedi. In epoche successive scompare l’elemento della mandorla.
Una raf?gurazione completa del soggetto si compone di due parti: in alto è posta la ?gura di Cristo con i piedi su una nube sorretta da cherubini; in basso sono gli Apostoli che guardano sgomenti o pregano. Spesso con loro è presente anche la Vergine, simbolo della Chiesa che Cristo ha lasciato sulla terra. Talvolta Cristo regge il vessillo della Resurrezione e la mano destra è levata in atto di benedizione.