Firenze dall’alto: l’arte contemporanea al Forte Belvedere e Villa Bardini

Firenze dall’alto: l’arte contemporanea al Forte Belvedere e Villa Bardini

12:48 20 giugno in News

Una vista unica su Firenze, due location d’eccellenza, due grandi esponenti dell’arte internazionale e nazionale: Steve McCurry Icons a Villa Bardini e Eliseo Mattiacci Gong a Forte Belvedere, per un’estate d’arte contemporanea.

Forte Belvedere – Gong

Forte Belvedere, opera voluta dalla famiglia Medici, è uno dei punti panoramici più belli di Firenze. Da fortezza a villa medicea, oggi è una location d’eccellenza per ospitare le mostre d’arte. La più recente? Gong un’imponente mostra antologica su Eliseo Mattiacci, uno dei pionieri dell’avanguardia italiana a fine anni ’70.

Rinnovatore della scultura, sperimenta e investiga nuove relazioni tra arte e natura, uomo e ambiente. 20 sculture in ferro all’interno e all’esterno di Forte Belvedere, ottanta disegni a testimonianza della sua altissima attività grafica per esplorare il sublime del cosmo, orbite di pianeti e di astri, ritmi e geometrie che appartengono all’universo infinito.

Fino al 14 ottobre “Firenze rafforza la sua immagine di città contemporanea che assieme agli artisti riflette sulla storia civile e sul patrimonio artistico, sui grandi lasciti culturali del passato e sulla società attuale, sulla scienza e la spiritualità, soprattutto su poiesis e techne”, così Sergio Risaliti, curatore della mostra e direttore artistico del Museo Novecento descrive Gong.

Villa Bardini – Icons

La posizione panoramica su Firenze, insolita e eccezionale, le costò il nome di “Villa Belvedere”: Villa Bardini, ospita fino al 16 settembre Steve McCurry Icons, i 40 anni del grande fotografo in 100 scatti.

Un viaggio insieme a Steve McCurry: il fotografo e le sue emozioni hanno creato quelle immagini che oggi vediamo e attraverso cui riusciamo quasi toccare con mano luoghi e nazioni lontane come l’India, il Giappone, l’Afghanistan, facendoci uscire dai confini e facendoci conoscere etnie diverse ma i cui sentimenti sono universali.

Steve McCurry Icons mostra Villa Bardini Firenze