Festa di San Giovanni a Firenze, tra tradizioni, arte e folclore.

Festa di San Giovanni a Firenze

Festa di San Giovanni a Firenze, tra tradizioni, arte e folclore.

10:11 23 Giugno in News

Come ogni anno il 24 Giugno a  Firenze è un giorno speciale: si celebra il santo patrono, San Giovanni Battista. Quest’anno sarà solo l’inizio di un weekend ricco di appuntamenti: tradizione, arte e cultura vi aspettano!

Vi proponiamo una selezione tra i tanti eventi che ci saranno per il weekend della Festa di san Giovanni a Firenze, divisi per giorni.

Venerdì 24 Giugno

La mattina dalle 8.30 tra le vie principali del centro storico sfileranno due cortei storici: il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina e il Corteo della Società di San Giovanni che si uniranno alla Loggia del Bigallo per proseguire insieme verso piazza della Signoria e poi in piazza del Duomo per l’omaggio al sindaco prima e la cerimonia dei Ceri poi.

Nel pomeriggio invece il sindaco Nardella consegnerà il “Fiorino d’Oro della Città di Firenze” un riconoscimento civico per enti e personalità che si sono distinti nel campo della cultura, delle arti, del lavoro, della politica, dell’assistenza, della filantropia e dello sport.

Alle 17 in piazza santa Croce si disputerà la finale del torneo del Calcio Storico fiorentino: a sfidarsi in campo i Bianchi di Santo Spirito e gli Azzurri di Santa Croce.

Dmuseo degli innocentiopo 3 anni di lavori, apre sempre il 24 giugno il Museo dell’istituto degli Innocenti: uno spazio multidisciplinare che racconta la storia dell’ente dal Quattrocento ad oggi.  Tre sono i percorsi museali: architettonico, storico e artistico.

Al piano interrato si trova il percorso storico, che ripercorre le tappe più importanti della storia dell’Istituto; al primo piano, il percorso architettura, dove si può ammirare il complesso monumentale realizzato da Filippo Brunelleschi. Secondo piano, il percorso arte, dove si trovano le opere d’arte del Botticelli, Ghirlandaio, Filippo Lippi.

 

Sempre da venerdì aprano le loro porte anche le Torri e le Porte della città, la prima dalle 17 sarà Porta San Niccolò, porta maestra a ridosso dell’Arno edificata intorno al 1345, unica fra le torri ad aver mantenuto l’originaria altezza perché protetta dalla collina di San Miniato: “regina delle torri” di cui i visitatori potranno gustarne la storia, pietra dopo pietra, per poi godere di una meravigliosa vista sulla città.

E infine i tradizionali “Fochi” un grande spettacolo pirotecnico. I fuochi d’artificio vengono esplosi dalle 22 alle 23 circa dal Piazzale Michelangelo, una posizione sopraelevata ideale per farli ammirare da diversi punti della città. Tra i tanti luoghi da dove ammirare lo spettacolo vi consigliamo il camminamento di ronda di Palazzo Vecchio. Tutti coloro che prenoteranno entro il giorno della festa potranno quindi godere di uno spettacolo unico in una cornice particolarmente suggestiva.

Sabato 25 Giugno

La domenica mattina vi proponiamo un “viaggio nel tempo” al Museo del ‘900 di Firenze, dedicato ai bambini dagli 8 ai 12 anni. ll percorso prende avvio dal mondo di oggi per arrivare ai primi anni del Novecento indagando linguaggi, tecniche e principi delle arti del Novecento: dalle più recenti installazioni contemporanee alle scenografie d’autore del Maggio Musicale, dalle sperimentazioni musicali ai dipinti futuristi, dal design d’avanguardia ai dipinti più celebri,  i bambini saranno coinvolti in un itinerarichiostro dello scalzo firenzeo di scoperta delle molteplici forme artistiche del XX secolo nel dialogo animato fra tradizione e innovazione, antico e moderno, astratto e concreto.

Alle ore 12.00 sarà possibile visitare con un tour guidato e gratuito (previa prenotazione al Museo di San Marco tel. 055 2388608 e pm-tos.mussanmarco-fi@beniculturali.it) il piccolo Chiostro dello Scalzo, uno straordinario luogo d’Arte di Firenze, custodisce infatti un magnifico ciclo di affreschi del primo ‘500, dedicati alle Storie di San Giovanni Battista, tra le opere più belle di Andrea del Sarto.

Potreste poi concludere la giornata sulla Torre della Zecca, il cui nome ricorda il luogo dove venivano coniate le monete fiorentine grazie all’uso di magli azionati dal flusso dell’acqua del fiume. La visita consentirà così di apprezzare la storia della torre ma anche di conoscere le vicende della zecca cittadina.

Porta Romana FirenzeDomenica 26 Giugno

Come ogni domenica anche il 26 Giugno sarà possibile conoscere da vicino le opere e l’arte Jan Fabre, installate al Forte di Belvedere di Firenze, attraverso una visita guidata gratuita. I bastioni dell’antica fortezza medicea ospitano le opere di uno degli artisti più innovativi e rilevanti del panorama contemporaneo.

Infine potreste poi concludere il percorso delle Porte e delle Torri con Porta Romana, la cui visita consentirà di percorrere anche uno dei pochi tratti di mura tuttora esistenti: il pubblico potrà entrare da via Gusciana, che un tempo ospitava le stalle dei fiaccherai e le botteghe degli scalpellini, per salire sul camminamento esterno delle mura e giungere alla “soffittona” della porta, realizzata negli anni Venti del Trecento su disegno di Jacopo Orcagna ma  sensibilmente abbassata nel Cinquecento per non diventare facile bersaglio delle artiglierie nemiche.