riduci dimensioni caratteri aumenta dimensioni caratteri reset a dimensione standard

Mostra ANIMALIA - Gli uomini e la cura degli animali nei manoscritti della Biblioteca Medicea Laurenziana
dal 14 aprile al 14 giugno 2014


In occasione del convegno nazionale dell’ordine dei veterinari si inaugura la mostra Animalia, organizzata in collaborazione con la FNOVI (Federazione nazionale ordini veterinari italiani) e il Museo di storia naturale dell’Università di Firenze.

 

La mostra si terrà presso la Biblioteca Medicea Laurenziana, Piazza San Lorenzo 9, Firenze
Orario mostra: lunedì - sabato ore 9,30 - 13,30


Biglietti:

€ 3,00 - € 2,50 se acquistato unitamente al biglietto della Basilica di San Lorenzo


Informazioni: tel. 055 210760, b-mela.mostre@beniculturali.it

e http://www.msn.unifi.it/Article838.html

INVASIONI DIGITALI 2014


Domenica 4 maggio, ore 15/17
Antropologia e Etnologia, via del Proconsolo 12 - Firenze
Visita/laboratorio di due ore.

 

Incontro/laboratorio: Crea il tuo “melting look” con gli abiti e gli accessori del museo

Il museo diventa uno spazio aperto alle interpretazioni degli “invasori” che potranno abbinare virtualmente diversi capi d’abbigliamento e creare accostamenti inconsueti e originali.

 

Per essere un invasore digitale occorre portare con se almeno uno dei seguenti strumenti: smartphone, tablet, macchina fotografica, videocamera e condividere l’esperienza dell’Invasione sui social media.


Posti limitati, partecipazione gratuita.
Prenotazione obbligatoria su Eventbrite


Info: 055 2756444 e http://www.msn.unifi.it/Article841.html

locandina

INCONTRO: FESTIVAL DEI SEMI, DEL CIBO E DELLA DEMOCRAZIA DELLA TERRA

Con Vandana Shiva per una nuova economia
martedì 29 aprile ore 10

Orto Botanico via Micheli 3, Firenze

 

Nell'Orto botanico, oltre alla consegna dei semi e dell'Impegno alla  loro tutela da parte di Vandana Shiva, sarà possibile seguire le  visite guidate al percorso "Gli alberi della vita" e alla collezione  delle piante alimentari (orto sinergico, orto sul balcone,  domesticazione, erbe commestibili spontanee).

 

Per maggiori informazioni: http://www.msn.unifi.it/Article839.html

Venerdì 4 aprile sarà inaugurata la mostra “La fornace di Porta S. Donato: l’attività di un vasaio nella Lucca del XVII secolo”, presso il Museo nazionale di Villa Guinigi, Lucca, ore 17.30.

 

Introdurranno il direttore dei Musei nazionali Antonia d’Aniello e il dott. Giulio Ciampoltrini, che terrà un intervento dal titolo “Ricordando Graziella Berti e gli anni del S. Donato”.

 

Informazioni mostra

Casermetta, Museo nazionale di Villa Guinigi, Lucca;

5 aprile - 5 settembre 2014;

libero ingresso

da martedì a venerdì: 13.00-19.00

sabato: 10.00-13.00, 15.00-19.00

domeniche e festivi (mese di aprile): 15.00-19.00

Tel. 0583 496033

 

Comunichiamo che, con il mese di febbraio, gli orari del museo di Arte Sacra di San Donnino sono i seguenti:

ORARIO DI APERTURA ORDINARIA: VENERDI' ORE 15.30 ALLE 18.00
La seconda settimana del mese, anche: SABATO ORE 16.00-18.00 e DOMENICA ORE 9.30-12.00.

Sempre possibili visite su appuntamento (3358263462)

Vedi www.spazioreale.it

 

Scheda del Museo

Un’intera sala del Museo della Collegiata di Sant’Andrea raccoglie il meglio, per quantità e qualità, di un’importante bottega fiorentina del secondo Quattrocento, i Botticini, famiglia di pittori attivi per circa quarant’anni, come testimoniano i documenti, nell’Empolese, nella Valdelsa e nel Valdarno. Francesco Botticini, il pittore di maggiore spicco, nato nel 1466, era “figlio d’arte”, in quanto suo padre Giovanni di Domenico era – come ricordano i documenti – pittore di “naibi”, cioè di carte da gioco. La sua formazione, dopo i primi rudimenti appresi dal padre, avvenne dapprima nella prolificissima bottega di Neri di Bicci per passare rapidamente a un’officina più aggiornata e stimolante quale quella del Verrocchio, dove si formarono molte personalità che segnarono la pittura fiorentina della seconda metà del Quattrocento.

La Deposizione di Sansepolcro (o Compianto sul Cristo deposto) è un dipinto a olio su tela (270x201 cm) di Rosso Fiorentino, databile al 1528 e conservato nella chiesa di San Lorenzo a Sansepolcro.

 

L'opera si ispira innanzitutto alla Deposizione di Volterra (1521), dalla quale riprende lo sfondo con la croce e le tre scale, nonché la figura del depositore sulla scala sinistra. La scelta iconografica venne decisa dai committenti, come è riportato nel contratto. In osservanza del vangelo di Matteo la scena è ambientata di notte, dopo che il cielo di rabbuiò improvvisamente in seguito alla morte di Cristo (27, 45; 57). Il momento rappresentato è però successivo, quando il corpo di Cristo, singolarmente nudo e ostentante un volume particolarmente gonfio della cassa toracica, è già stato portato giù dalla croce e offerto al compianto degli astanti. La luce si sofferma principalmente sui personaggi in primo piano, relegando invece alle tenebre lo sfondo.

le mostre di pgm

 

ghirlandaio

Per ville e per giardini

firenze scienza

 

 

 

 

mugello culla del rinascimento

rinascimento in valdarno

La valle dei Tesori

 

 

 

 

le madonne del chianti

glossario

 

Una raccolta di oltre settecento lemmi, aggiornata e verificata costantemente, che fa riferimento alle guide prodotte per tutti i progetti Piccoli Grandi Musei. Il Glossario PGM è uno strumento prezioso per conoscere e approfondire una vastissima gamma di lemmi, biografie e curiosità.

> Cerca una parola nel glossario

 


contatti

Indirizzo
Via Bufalini, 6 - 50122 Firenze
c/o Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Per informazioni
MAIL redazione@piccoligrandimusei.it
TEL 055 5384243