Museo Stefano Bardini
Borgognotta
Datazione: 1530-1540 ca.
Autore: Caremolo Modrone

Celata che copriva la testa, detta anche Borgognone; decorata con il simbolo dell'aquila, probabilmente appartenne ad un Gonzaga.


 
Top page
Carità
Datazione: I-II decennio del '300
Tecnica e Materiali: marmo
Dimensioni: altezza 136 cm. , larghezza 71 cm. , profondità 45 cm.
Autore: Tino di Camaino (Siena 1280 ca.-Napoli 1337)

Ornata di una chioma intrecciata e sovrastata da una corona piatta, la Carità è qui rappresentata in una rara iconografia che trae origine dalla fusione dei due aspetti più divulgati di questa simbologia: la Caritas Misericordia e la Caritas Amor Dei.


 
Top page
Coltellaccio
Datazione: 1620 ca.

Appartenuto a Francesco dell'Antella


 
Top page
Deposizione dalla croce
Datazione: metà XVI sec.
Tecnica e Materiali: rilievo in stucco stucco colorato
Manifattura: manifattura fiorentina (da Michelangelo?)
Dimensioni: 34 cm. x 23 cm.
Autore: Michelangelo Buonarroti

L'esemplare più conosciuto, quello di Casa Buonarroti, è collegato con un disegno attribuito a Michelangelo dal Tolnay.


 
Top page
Ercole al bivio
Datazione: 1520 ca.
Tecnica e Materiali: tempera su tavola, cornice non pertinente
Dimensioni: 60 cm. x 155 cm.
Autore: Domenico Beccafumi (Valdibibiena 1486-Siena 1551)

E' il pannello centrale di un cassone molto affine ad un'altra fronte di cassone, quella raffigurante la "Storia di Deucalione e Pirra" conservato al Museo Horne.


 
Top page
Il cosiddetto tappeto di Hitler

 
Top page
Madonna col Bambino
Datazione: III decennio del '400
Tecnica e Materiali: stucco policromo e dorato
Bottega di: Lorenzo Ghiberti
Dimensioni: altezza 64 cm.

Esemplare che si rifà ad un prototipo che ha goduto di moltissime repliche nel '400 su richiesta di privati o di compagnie religiose. In questa versione con angeli reggighirlanda e scudi si ritrova nella Cattedrale di Empoli e a S. Felice in Piazza, Firenze.


 
Top page
San Michele Arcangelo abbatte il drago
Datazione: 1460-70 ca.
Tecnica e Materiali: tempera su tela, cornice non pertinente
Dimensioni: 175 cm. x 116 cm.
Autore: Antonio Pollaiolo (Firenze 1432-1498)

La vicenda critica del dipinto, capolavoro del Rinascimento toscano e fra i più prestigiosi acquisti della collezione Bardini, si è articolata su tre ordini di problemi: di attribuzione, di autografia, di identificazione con un´opera descritta da Vasari.


 
Top page
Targa
Datazione: XVI sec.
Provenienza: Ungheria

La targa è decorata con l'immagine di un'aquila, ben definita nel piumaggio bruno e nei grandi artigli.


 
Top page